Sei qui: Home -> La città -> Turismo -> Masserie le Stanzie
21-07-2018 - 00:08:45
PDF  Stampa  E-mail 

Masserie le Stanzie

Essa è situata ai piedi della Collina e si raggiunge dalla s.s. 476. Cutrofiano-Supersano.

La struttura è di origine antichissima, anche se il complesso ha subito delle modifiche strutturali e degli ampliamenti nel corso di varie epoche, senza che fosse intaccato il suo fascino originario o la peculiarità della sua attrattiva.

La parte più antica della struttura risale agli inizi dell'XI secolo e in essa sono evidenti le tracce del manachesimo basiliano: frantoio ipogeo, cripta e delle stalle rupestri. 

Probabilmente era un centro di sosta dei pellegrini, una sorta di "statio" dell'antichità utilizzata da coloro che si recavano in pellegrinaggio da S.Michele sul Gargano fino a S.Maria di Leuca. Il complesso architettonico manifesta i segni di un punto di riferimento culturale ed economico: non a caso la Masseria è ubicata sul ciglio di un'antichissima strada: la Gallipoli-Otranto che durante il 1400-1800 consentiva il traffico mercantile, in particolare dell'olio dalla Penisola Salentina al porto di Gallipoli. 

La struttura, di recente restaurata, è di circa 500 mq con un porticato di mq 100 e comprende sedici stanze con aperture al colmo e laterali.

Vi sono tracce di fortificazioni e torri cinquecentesche, rintracciabili lungo il lato sud del sito rupestre, edificate in seguito all'invasione turca del 1480.

Altri corpi, riferibili al 1881, in ampliamento dell'azienda e riguardanti tutta la parte esterna della corte, ossia il forno, il grande forno davanti e le due cantine simmetriche. 

Accanto a essa vi è una interessante zona di interesse archeologico; infatti sono state rinvenute tombe di età medievale scavate nella roccia, cripte e fosse granarie.

Il Frantoio ipogeo presente nella masseria è di epoca basiliana ed è da ricondurre al periodo di insediamento dei monaci basiliani (IX-X secolo d.c.) I monaci, dove si stanziavano, procedevano ad una coltura intensiva del terreno, bonificando zone paludose e selvagge, provvedendo alla costruzione di opere necessarie alla vita domestica, come il "trappeto" visibile nella Masseria. Il Frantoio è costituito da un vano con una copertura a botte costituita da pietre squadrate. Al centro ci è una macina con accanto una vasca scavata nella terra per la raccolta dell'olio. Il pavimento è in terra battuta e roccia.

Oggi ospita un'azienda agrituristica.

Pagina creata ( Giovedì 07 Marzo 2013 )
 
Comune di Supersano
Piazza Quattro Novembre - 73040 Supersano (LE)
Tel. (+39)0833.632514 - Fax (+39)0833.632579
Posta Elettronica Certificata: segreteria.comune.supersano@pec.rupar.puglia.it
C.F. P.IVA 81000310755

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Il sito web del Comune di Supersano utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e l'uso delle applicazioni online. Proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookie dove sono specificate le modalità per configurare o disattivare i cookie. Maggiori informazioni.

Accetto i cookie da questo sito.